Iscriversi

Anno accademico 2021-22
Requisiti d'accesso
Requisiti e conoscenze richieste per l'accesso
1.
i laureati dell'Università degli Studi di Milano e di altre Università nelle classi di laurea triennale:
Beni Culturali (L-1) e Lettere (L-10) che abbiano acquisito almeno 60 crediti (CFU) nei seguenti settori scientifico-disciplinari:
L-ANT/01 (Preistoria e Protostoria); L-ANT/02 (Storia greca); L-ANT/03 (Storia romana); L-ANT/04 (Numismatica); L-ANT/05 (Papirologia); L-ANT/06 (Etruscologia e archeologia italica); L-ANT/07 (Archeologia classica); L-ANT/08 (Archeologia cristiana e medievale); L-ANT/09 (Topografia antica); L-ANT/10 (Metodologie della ricerca archeologica); L-FIL-LET/01 (Civiltà egee); L-FIL-LET/02 (Letteratura greca); L-FIL-LET/04 (Letteratura latina); L-FIL-LET/07 (Civiltà bizantina); L-OR/01 (Storia del Vicino Oriente Antico); L-OR/02 (Egittologia e Civiltà copta); L-OR/03 (Assiriologia); L-OR/04 (Anatolistica); L-OR/05 (Archeologia e Storia dell'Arte del Vicino Oriente Antico); L-OR/06 (Archeologia fenicio-punica); M-DEA/01 (Discipline demoetnoantropologiche).


2.
i laureati provenienti da altre classi di laurea triennale che abbiano acquisito 90 crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari:
- almeno 45 crediti (CFU) nelle seguenti discipline archeologiche, s.s.d.: L-ANT/01 (Preistoria e Protostoria); L- ANT/04 (Numismatica); L-ANT/06 (Etruscologia e archeologia italica); L-ANT/07 (Archeologia classica); L-ANT/08 (Archeologia cristiana e medievale); L-ANT/09 (Topografia antica); L-ANT/10 (Metodologie della ricerca archeologica); L-FIL-LET/01 (Civiltà egee); L-OR/02 (Egittologia e Civiltà copta);
- fino a 45 crediti (CFU) nelle seguenti discipline filologico-letterarie, s.s.d.: L-ANT/02 (Storia greca); L-ANT/03 (Storia romana); L-ANT/05 (Papirologia); L-FIL-LET/02 (Letteratura greca); L-FIL-LET/04 (Letteratura latina); L-FIL-LET/07 (Civiltà bizantina); L-FIL-LET/10 (Letteratura italiana); L-ART/01 (Storia dell'Arte medievale); L-OR/01 (Storia del Vicino Oriente Antico); L-OR/03 (Assiriologia); L-OR/04 (Anatolistica); L-OR/05 (Archeologia e Storia dell'Arte del Vicino Oriente Antico); L-OR/06 (Archeologia fenicio-punica); M-DEA/01 (Discipline demoetnoantropologiche; M-STO/01 (Storia medievale); M-STO/06 (Storia delle religioni); M-GGR/01 (Geografia).


Modalità di verifica delle conoscenze e della preparazione personale

Saranno ammessi d'ufficio (senza quindi presentarsi a sostenere il colloquio) i candidati che siano in possesso dei requisiti curriculari indicati al punto 1 e che abbiano conseguito un punteggio di laurea pari a 96/110 o superiore; i candidati ammessi riceveranno conferma dell'avvenuta ammissione tramite procedura telematica. I candidati in possesso dei requisiti curriculari sopra indicati che abbiano conseguito un punteggio inferiore a 96/110 dovranno invece sostenere un colloquio in una delle date indicate nella sezione avvisi del sito web del corso di laurea https://archeologia.cdl.unimi.it/it/avvisi
Nel corso del colloquio la commissione d'ammissione verificherà l'adeguatezza delle conoscenze archeologiche pregresse.

La verifica dei requisiti curriculari e dell'adeguatezza della preparazione dei candidati in possesso dei requisiti indicati al punto 2 verrà svolta mediante colloqui che si terranno nelle date indicate nella sezione avvisi del sito web del corso di laurea https://archeologia.cdl.unimi.it/it/avvisi
Nel corso del colloquio la commissione d'ammissione verificherà l'adeguatezza delle loro conoscenze archeologiche di base.


Possono infine essere ammessi al corso di laurea magistrale in Archeologia:
- i laureati magistrali il cui precedente curriculum di studi universitari garantisca una sufficiente preparazione di base nelle discipline archeologiche.
La verifica dei requisiti curriculari e dell'adeguatezza della preparazione dei candidati verrà svolta mediante colloqui che si terranno nelle date indicate nella sezione avvisi del sito web del corso di laurea https://archeologia.cdl.unimi.it/it/avvisi
Nel corso del colloquio la commissione d'ammissione verificherà l'adeguatezza delle loro conoscenze archeologiche di base.

- i laureati che abbiano conseguito il titolo di laurea all'estero (Studenti internazionali), seguendo un curriculum di studi universitari che garantisca una sufficiente preparazione di base nelle discipline archeologiche, una conoscenza della lingua italiana pari o superiore a quella prevista per il livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).
Per poter essere ammessi al corso di laurea magistrale in Archeologia, i candidati in possesso di un titolo di laurea conseguito all'estero dovranno presentare domanda nei tempi e nei modi che saranno stabiliti e pubblicati nel portale web d'Ateneo ogni anno all'apertura delle procedure di ammissione https://www.unimi.it/node/183/ per gli Studenti internazionali.
L'adeguatezza della preparazione dei candidati verrà verificata da un'apposita commissione e gli esiti della valutazione del curriculum saranno comunicati ai candidati tramite la procedura informatica. Gli studenti in possesso di un titolo di laurea conseguito all'estero non dovranno pertanto, di norma, presentarsi al colloquio d'ammissione: solo in caso di necessità la commissione convocherà il candidato per un colloquio (che potrà svolgersi anche in forma telematica).
Tutti gli studenti che hanno conseguito il titolo di laurea all'estero dovranno sostenere, immediatamente dopo l'iscrizione un test di lingua italiana, erogato dal Centro linguistico di Ateneo SLAM (alla pagina: https://www.unimi.it/it/studiare/competenze-linguistiche/test-e-corsi-d…) che verifichi formalmente se le loro competenze linguistiche in Italiano sono adeguate al lessico specialistico richiesto dal Corso di Laurea. Chi risulterà in possesso di un livello di conoscenza della lingua italiana inferiore al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) dovrà frequentare un Laboratorio di Italiano come lingua straniera (livello B2) e superare la relativa prova finale prima di poter chiedere la tesi di laurea e concludere il proprio percorso di studi.
Sono esentati dalla verifica della conoscenza della lingua italiana attraverso il test gli studenti:
- di nazionalità italiana che hanno conseguito il titolo di laurea di primo livello all'estero;
- in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore italiano (compresi i diplomi di scuola superiore rilasciati al termine di 4-5 anni di corso dalle scuole italiane con sede all'estero);
- in possesso di una Laurea ottenuta all'estero in un corso di studi erogato principalmente in lingua italiana.


Per tutti i candidati è requisito di ingresso una conoscenza della lingua inglese pari o superiore al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER).
Il livello B1 è verificato dal Centro Linguistico d'Ateneo SLAM durante la fase di ammissione nei seguenti modi:
- certificazione linguistica conseguita non oltre i 3 anni, di livello B1 o superiore (per la lista delle certificazioni linguistiche riconosciute dall'Ateneo si rimanda al sito
https://www.unimi.it/it/studiare/competenze-linguistiche/placement-test…). La certificazione deve essere caricata durante la procedura di ammissione;
- livello di inglese conseguito durante un corso di laurea triennale attraverso il percorso SLAM. Sono ritenuti validi gli accertamenti conseguiti da meno di quattro anni. La verifica avviene d'ufficio senza alcuna necessità di allegare attestati;
- test di ingresso, erogato da SLAM, che si svolgerà nei giorni indicati nella sezione avvisi del sito web:
https://www.unimi.it/it/studiare/competenze-linguistiche/placement-test…
Tutti coloro che non inviano una certificazione valida né risultino con livello valido sono convocati al test tramite la procedura di ammissione.
In caso di non sostenimento o non superamento del test di ingresso, il candidato ha tempo fino al 31 dicembre 2021 per conseguire e inviare a SLAM una certificazione tra quelle riconosciute.
In caso di non soddisfazione del requisito entro il 31 dicembre, lo studente non è ammesso al corso di laurea magistrale e non può accedere ad ulteriori test.

Per poter essere ammessi per l'a.a. 2021-2022, i candidati dovranno essere in possesso di tutti i requisiti d'ammissione (laurea, eventuali esami singoli, conoscenza della lingua inglese) entro il 31 dicembre 2021. La domanda di ammissione al corso di laurea magistrale è da presentarsi entro e non oltre il 27 agosto 2021. Le immatricolazioni saranno aperte dal 15 luglio 2021 al 30 settembre 2021, mentre coloro che conseguiranno il titolo entro il 31 dicembre 2021 dovranno immatricolarsi entro il 15 gennaio 2022.
Al momento della presentazione della domanda di ammissione, lo studente non ancora laureato che intende iscriversi a questo corso dovrà avere acquisito almeno 130 crediti formativi nel percorso di laurea triennale.
Bando e scadenze

Ammissione

Domanda di ammissione: dal 12/03/2021 al 27/08/2021

Domanda di immatricolazione: dal 01/04/2021 al 30/09/2021


Note

Gli studenti ammessi già laureati devono immatricolarsi entro il 30 settembre 2021, mentre coloro che conseguiranno il titolo entro il 31 dicembre 2021 dovranno immatricolarsi entro il 15 gennaio 2022.

Altre informazioni
Tasse universitarie

Le tasse universitarie sono composte da due rate con modalità di calcolo e tempi di pagamento diversi:

  • la prima rata è uguale per tutti e si paga all'atto dell'immatricolazione o dell'iscrizione agli anni successivi
  • l'importo della seconda rata varia in base al valore ISEE Università, al Corso di laurea di iscrizione e alla posizione (in corso/fuori corso da un anno oppure fuori corso da più di un anno).

E' stabilita una no tax area per gli studenti in corso e fuori corso da un anno con ISEE Università fino a 20.000 €.

Sono inoltre previsti:

  • Esoneri per meritoreddito, condizioni di disabilità o per altri specifici requisiti;
  • Agevolazioni per gli studenti con elevati requisiti di merito;
  • Importi diversificati in base al Paese di provenienza per gli studenti internazionali con reddito e patrimonio all'estero.

 

Agevolazioni

L’Ateneo fornisce inoltre:

  • servizi e agevolazioni economiche per il diritto allo studio (borse di studio, alloggi e ristorazione a prezzi agevolati, integrazioni al reddito)
  • possibilità di iscrizione a tempo parziale
  • premi di studio